MEMORY FOAM….E’ SOLO QUESTIONE DI CM?

By | novembre 19, 2015

UnknownMEMORY FOAM…….E’ SOLO QESTIONE DI CM?Più centimetri sono presenti in un materasso meglio è?

 

 

Nel caso del materasso è vero il contrario.Almeno in alcuni frangenti. Ma partiamo dal capire meglio questo Memory: cos’è e che beneficio dovrebbe portarmi.

Partiamo dal significato della parola “Memory Foam”

La parola “Memory” (Memoria) viene erroneamente confusa con l’ idea che il materiale “memorizzi” le forme del nostro corpo.Il problema grosso è che questa’ idea assurda è presente anche nella testa di molti venditori di materassi.Il Memory non memorizza un bel niente e dopo vedremo perché.

La parola “Foam” (schiuma) invece viene spesso storpiata dagli stessi venditori creativi in “Form” perché nella loro mente bacata il materiale prende la “form’ del corp’ ” . E’ comprensibile che le persone pensino di conseguenza che sul loro materasso rimanga scolpita la loro impronta in maniera indelebile.

In realtà la traduzione corretta in Italiano è “Schiuma a Memoria” o meglio “Schiuma a Lenta Memoria” dove per lento si intende la “lentezza” con cui il materiale riprende la sua forma originaria.In termine tecnico : Schiuma Viscoelastica.

Per rendere meglio l’ idea del comportamento del Memory immaginate di avere fra il palmo delle vostre mani una molla e comprimerla al massimo.Ora se le aprite velocemente  la molla riprenderà la sua forma originaria in un batter d’ occhio.Ecco: il Memory, per quanto possibile, fa l’ esatto opposto ossia ipotizzandolo al posto della molla rimarrebbe schiacciato riprendendo la sua forma originaria molto lentamente.

Prendendo sempre questo esempio possiamo comprendere facilmente un’ altro aspetto che ci aiuta a capire il reale beneficio del Memory

Il comportamento della molla compressa fra il palmo delle vostre mani rende anche bene l’ idea della pressione che questa esercita sul vostro corpo quando siete sdraiati su un materasso di questo tipo (a molle) creando pressioni anomale che sono spesso causa di indolenzimenti e formicolii legati ad una non corretta circolazione sanguigna.

Al contrario il Memory, per il suo comportamento opposto, limita moltissimo questo tipo di compressioni.                  Quindi arriviamo alla conclusione che il Memory Foam non memorizza e non prende la forma di una beata fava MA il suo unico e reale beneficio è quello di DIMINUIRE LA PRESSIONE sul corpo.

Penso sia ovvio che il materasso non possa essere tutto quanto in Memory in quanto il materiale non ha capacità di sostegno ma si comprime per tutto il suo spessore quindi deve essere abbinato ad un’ altro tipo di materiale più elastico che funga da sostegno.

Chiarito questo punto torniamo alla domanda iniziale: Quanti centimetri di Memory  ci dovrebbero essere su un materasso?

In realtà non c’è una regola precisa che ci indica quale sia lo spessore più giusto.Almeno non in maniera universale.L’ altezza del materiale espresso in centimetri determina diversi gradi di comfort adatti a diverse corporature ed esigenze.

QUINDI UN MATERASSO CON PIU’ CM DI MEMORY NON E’ PER FORZA DI COSE MIGLIORE ANZI IN ALCUNI CASI PUO’ RILEVARSI LA SOLUZIONE PEGGIORE

Cerchiamo di capire perché.

La caratteristica del Memory di cui abbiamo parlato sopra può rilevarsi controproducente in alcuni casi.A maggior ragione se il materiale è presente in spessori elevati ad esempio sopra i 5-6 cm.

La bassa elasticità del Memory può essere talvolta uno svantaggio in quanto non aiuta i movimenti nel letto e per una persona non giovanissima o poco agile può essere davvero un grosso disagio.Più aumenta lo spessore più sarà faticoso muoversi e girarsi nel letto.

Lo spessore del Memory Foam però non è l’ unico elemento che fa la differenza sulla resa e sul comfort di un materasso.Esistono diverse qualità e diverse densità.

Ma non voglio addentrarmi in questo articolo su altri aspetti tecnici.Semplicemente mi preme chiarire questo punto legato allo suo spessore perché la prima domanda che ricevo da parte dei clienti  che entrano in negozio ancor prima di presentarsi è : quanti cm di memory ci sono sui suoi materassi?

Ecco ora sapete che quello che vi dice 20 cm probabilmente è molto peggio di quello che vi dice 5!

Importantissimo tra l’ altro è anche il materiale a cui viene abbinato oltre che alle diverse lavorazioni della lastra interna.Abbinando un ottimo Memory  ad un pessimo poliuretano di base si ottiene una schifezza di materasso.Piuttosto è meglio un ottimo poliuretano espanso senza alcuna traccia di memory.

Avremo tempo e modo di chiarire sempre più i vostri dubbi su questo ed altri materiali nei prossimi articoli!

Ciao!

Antonio Chimenti

 

“© www.materassoperfetto.com – tutti i diritti sono riservati vietata la riproduzione totale o parziale dei contenuti”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *